Dieta per bambini: non è mai troppo presto!

La salute vien mangiando anche per i nostri figli

Le festività natalizie, unite alla situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, hanno messo a dura prova la nostra alimentazione e quindi anche il nostro peso forma e la nostra salute in generale.

Anche se non ce ne rendiamo conto tutto questo incide tantissimo anche per i più piccoli. Questo è infatti il momento migliore dell’anno per mettere in pratica una ben strutturata dieta per bambini.

Il sovrappeso nei più piccoli è spesso sottovalutato, perché è facile pensare che esso possa essere un semplice problema estetico. Niente di più sbagliato! Il sovrappeso infatti può comportare notevoli problemi di salute, fino a portare all’obesità, che è una patologia molto diffusa, che sta prendendo piede anche tra i bambini e che, se non curata per tempo, può portare a gravi conseguenze. Per tale motivo è sempre meglio prevenire, invece che curare.

Dieta per bambini ed educazione

Le abitudini alimentari sono strettamente correlate alle abitudini che abbiamo in ogni circostanza. L’educazione che si dà a tavola (e non solo) è strettamente collegata ai principi basilari di ogni dieta per bambini che si rispetti. Ecco quindi alcune regole che è bene dare ai nostri figli per evitare problemi legati all’alimentazione.

Non affidare al bambino la totale liberà di scelta riguardo ai suoi pasti, dunque imparare a dire di no quando vorrebbe mangiare cibi eccessivamente grassi. Allo stesso tempo è sbagliato anche costringerlo ad accettare cibi che non gradisce. Spetta ai più grandi trovare un giusto equilibrio, ed indirizzare la scelta verso cibi più sani, senza però ricorrere a ricatti o ricompense. È sempre meglio spiegare al bambino che è preferibile scegliere cibi salubri rispetto a quelli grassi perché così il suo corpo ne trarrà beneficio.

Molto utile per rafforzare le buone abitudini alimentari è coinvolgere i piccoli non solo nella scelta, ma anche nella preparazione dei pasti. Il bambino vede la cosa come un gioco, quindi avrà piacere di collaborare, inoltre si sentirà utile e capirà l’importanza del compito che gli è stato assegnato.

Per quanto riguarda invece le buone norme da seguire a tavola i nutrizionisti concordano sul fatto che bisognerebbe evitare i dispositori elettronici: quindi niente TV né cellulari duranti i pasti! Lasciare inoltre al bambino la possibilità di esplorare quello che sta mangiando (anche se con le mani!) e non mettergli fretta.

Gli errori più comuni 

Per quanto riguarda l’alimentazione vera e propria, è molto importante evitare di commettere alcuni errori piuttosto comuni, soprattutto durante i primi anni del bambino.

Come prima cosa vi sconsigliamo di dare il sale ai piccoli durante il primo anno di età. Per lo zucchero, invece, raccomandiamo di aspettare che il bimbo compia due anni.

Siate parsimoniosi con le merendine. Sono da evitare soprattutto quelle ad alto contenuto di trigliceridi. Infine, non date ai piccoli i succhi di frutta, in quanto contengono molte quantità di zucchero e di coloranti; meglio optare per frullati ed estratti naturali di frutta.

Vi ricordiamo che per qualsiasi dubbio è sempre meglio consultare il pediatra.

 

Questa voce è stata pubblicata in Cinema e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *